LA DIALECTICAL BEHAVIOR THERAPY:

La DBT, sviluppata tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni ’90 da Marsha M. Linehan, professoressa di Psicologia Clinica presso la Washington University di Seattle (USA), è un trattamento cognitivo-comportamentale complesso originariamente sviluppato per soggetti a grave rischio suicidario e successivamente applicato a soggetti con Disturbo Borderline di Personalità.

La ricerca empirica ha ampiamente dimostrato l’efficacia della DBT nel trattamento del Disturbo Borderline di Personalità, in particolar modo nel ridurre i comportamenti suicidari, i ricoveri in ambiente psichiatrico, l’abbandono delle cure, l’abuso di sostanze, la disregolazione emozionale e le difficoltà interpersonali.

In seguito, la DBT è stata adattata ad altre condizioni psicopatologiche in cui la disregolazione emozionale gioca un ruolo importante, quali i disturbi da uso di sostanze o di alcol, i disturbi del comportamento alimentare (bulimia, binge eating), la suicidarietà nell’adolescenza, la depressione nell’anziano.

La DBT è stata inserita dal settimanale TIME nel volume 100 New Scientific Discoveries, un’edizione speciale dedicata a presentare 100 aree di ricerca in 10 discipline, tra cui la Psicologia, che hanno avuto il maggiore impatto in ambito scientifico.

Marsha Linehan

Marsha M. Linehan

Marsha M. Linehan, nata nel 1943, è professoressa di Psicologia Clinica e adjunct professor di Psichiatria presso la University of Washington di Seattle (USA) dove inoltre ha diretto la Behavioral Research and Therapy Clinic (BRTC). Partendo dalla psicoterapia comportamentale ha messo a punto, nel corso degli anni, un sistema terapeutico denominato Dialectical Behavior Therapy (DBT) in cui confluiscono in maniera organica varie componenti, tra cui la mindfulness, che riveste un ruolo cruciale. La DBT, nata dall’interesse per soggetti gravemente suicidari, si è in seguito affermata come uno dei trattamenti di maggiore efficacia per il Disturbo Borderline di Personalità, ma anche per i disturbi del comportamento alimentare e per i disturbi da uso di sostanze. La caratteristica distintiva della DBT è quella di essere un sistema fondato sulla ricerca scientifica empirica e di svilupparsi proprio sulla base dei risultati della ricerca stessa.

Marsha at University of Washington
Marsha at BehavioralTech

 

Il Linehah Institute e Behavioral Tech:

M. Linehan, nel 1998, ha fondato il Linehan Institute (inizialmente con il nome Marie Institute of Behavioral Technology), un’organizzazione collaborativa volta a fornire ai terapeuti e ai clienti un trattamento aderente al modello DBT e in linea con i dati della ricerca empirica.

Il successivo passaggio è stata la costituzione, nel 2002, di Behavioral Tech, LLC, come una società sussidiaria interamente controllata dal Linehan Institute. che si occupa della formazione DBT degli specialisti della salute mentale, diffusi in tutto il mondo, che lavorano con pazienti gravi e complessi. Nello specifico, Behavioral Tech si pone l’obiettivo sia della formazione DBT sia dell’implementazione e della valutazione dell’efficacia del trattamento.

I destinatari della formazione erogata da Behavioral Tech sono variegati, tra questi vi sono i sistemi della salute mentale, l’Associazione Statunitense dei Veterani, i sistemi di giustizia penale, i sistemi scolastici e altri sistemi che trattano le persone ad alto rischio suicidario.

Attraverso la meticolosa e costante attività del Behavioral Tech la DBT si è progressivamente estesa da un punto di vista geografico, arrivando ad essere presente in oltre trenta paesi nel mondo. Attraverso l’affiliazione con le organizzazioni locali che si occupano di salute mentale il trattamento DBT è ora presente in Australia, Canada, Egitto, Grecia, Italia, Irlanda, Nuova Zelanda, Norvegia, Turchia, Russia, Regno Unito e diversi paesi in America Latina così come in altri Stati.

Come detto precedentemente, la ricerca rappresenta una delle aree di intervento del Behavioral Tech che si impegna inoltre a condividere i dati di ricerca e ad aiutare i vari professionisti a entrare in contatto con ulteriori risorse per la ricerca.    In tal senso, Behavioral Tech fornisce mensilmente un riepilogo delle ultime ricerche rispetto agli sviluppi del trattamento DBT e, attraverso un’attiva collaborazione con il Behavioral Research and Therapy Clinics (BRTC) e il Behavioral Tech Research, offre numerosi training in merito ai più recenti sviluppi della DBT e anche programmi di formazione online e strumenti per i clinici.

Nel 2016 Marsha Linehan ha ricevuto dall’Association for Behavioral and Cognitive Therapies il Career/Lifetime Achievement award.

In sintesi, Marsha Linehan ha saputo, come è stato ampiamente documentato sia dai manuali che dalle decine di lavori scientifici pubblicati su riviste internazionali, creare un nuovo modo di trattare gravi condizioni di sofferenza psicologica integrando clinica e scienza.

Marsha at University of Washington
Marsha at BehavioralTech